» Vai al contenuto

Sei in: Home < Aziende

Sod - Aziende

 

  L.68 immagine 1 Guarda il video sulla Legge 68/99 L. 68 Immagine 2

 

Chi è soggetto all’obbligo

I datori di lavoro pubblici e privati che rientrano nelle seguenti classi dimensionali sono obbligati ad assumere personale con disabilità in misura variabile  secondo il numero totale dei dipendenti

Da 15 a 35 dipendenti computabili  1 persona disabile
 
Da 36 a 50 dipendenti computabili  2 persone disabili
 
Oltre 50 dipendenti computabili

 7% della base computo persone disabili
 1% della base computo persone ex art. 18

Cosa fare per assolvere l’obbligo

• ogni anno l’azienda deve presentare al Servizio per l’Occupazione dei disabili il Prospetto Informativo


In base alle proprie caratteristiche e alla situazione aziendale, è possibile attivare le seguenti azioni:

Che vantaggi offre la legge 68/99

Stipulare una convenzione con la città metropolitana di Milano permette alle aziende che devono assumere persone con disabilità di assolvere l’obbligo in un arco temporale più ampio utilizzando tutti i tipi di contratto previsti per legge.
Anche il tirocinio formativo pur non essendo un rapporto di lavoro in senso stretto adempie l’obbligo all’interno della convenzione.
La convenzione permette, inoltre, di godere di incentivi alle assunzioni previsti dalla legge.

Cosa succede se non si è in  regola con la legge?

E’ previsto dalla Legge Fornero sul mercato del lavoro che il nostro Servizio trasmetta periodicamente l’elenco delle aziende che non hanno rispettato la Legge 68/99 alla Direzione Territoriale del Lavoro per territorio per i provvedimenti di competenza.
Il Servizio, in casi di grave inottemperanza, puo’ inoltre procedere con avviamenti d’ufficio.

Sono previste sanzioni  di carattere amministrativo per:
• mancato/ritardato invio del Prospetto Informativo
• mancata assunzione del disabile
• mancato versamento dei contributi in caso di esonero parziale

L' Ente non rilascia direttamente al datore di lavoro la certificazione di ottemperanza indispensabile per partecipare a bandi per appalti pubblici ma su richiesta all’ente che indice ed aggiudica l’appalto.(Legge N. 133 del 06.08.08 art. 40 comma 5).