Impianti pubblici per la raccolta differenziata

Sono impianti nati appositamente per la gestione della raccolta differenziata dei rifiuti urbani (scarica il compendio normativo sui rifiuti urbani dopo il D.Lgs 116/2020.

Si distinguono in due tipologie:

Scarica i criteri localizzativi per la realizzazione di nuovi impianti pubblici

Centri di Raccolta

L’istruttoria per l'attivazione di Centro di Raccolta e le eventuali successive modifiche ed integrazioni, viene svolta direttamente dal Comune. Qualora fosse necessario ottenenere l'autorizzazione per lo scarico delle acque o eventuali altre autorizzazioni ambientali, ai sensi del DPR 59/2013 (AUA), il soggetto titolare dell'impianto dovrà presentare apposita istanza, presso il SUAP territorialmente competente.

L'attivazione di un Centro di Raccolta va comunicata alla Città metropolitana e alla Regione tramite la compilazione del seguente modulo

Se il Comune vuole trasformare la propria piattaforma per la raccolta differenziata dei rifiuti in un Centro di Raccolta, dovrà comunicarlo a CMM e, dopo avere dimostrato l'assenza di contaminazione ambientale, potrà ottenere lo svincolo della fidejussione versata al momento del rilascio dell'autorizzazione, ai sensi dell'art. 208, previa esplicita richiesta, utilizzando la piattaforma Inlinea, sezione "Area Enti Locali", scegliendo l'opzione "istanza di chiusura".

Liberatoria per il passaggio da Piattaforma a Centro di Raccolta del Centro comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani ed assimilati  

Piattaforme per la raccolta differenziata

Vademecum per la presentazione di nuove istanze (vers. 09/2023)

Il titolare deve presentare le richieste di realizzazione ed attivazione o di modifica o di rinnovo di un' autorizzazione già esistente relativa ad una piattaforma per la raccolta differenziata all'Autorità competente (Città metropolitana) e agli altri enti coinvolti nel procedimento, mediante l'utilizzo del modulo "Servizio Rifiuti - Autorizzazione rifiuti artt. 208/209/211" disponibile nella specifica sezione Ambiente della piattaforma regionale "Procedimenti" (accessibile all'indirizzo www.procedimenti.servizirl.it). Una volta registrata l’istanza sul portale regionale, il procedimento continuerà poi sul portale Inlinea di Città metropolitana. L’accesso ad Inlinea deve avvenire con lo SPID personale del funzionario che esegue fisicamente l’accesso ed utilizzando il codice pratica che è stato rilasciato al momento della registrazione dell’istanza sul sito regionale. Per i dettagli vedere il documento riportato qui di seguito.

Il Comune deve presentare una garanzia finanziaria finalizzata al ripristino ambientale in caso di danni causati dalla gestione dell’impianto, che va rinnovata ogni dieci anni in concomitanza con il rinnovo dell'autorizzazione, od ogni volta che le varianti richieste modifichino l'importo dovuto per la fidejussione.

Istruzioni per l'utilizzo di Inlinea per l'invio di richieste o comunicazioni in merito alle piattaforme per la raccolta differenziata o centri di raccolta (vers. 05/2022)

Quando chiedere la certificazione prevenzione incendi

Quando chiedere la verifica di assoggettabilità alla VIA

Quali sono le varianti sostanziali

Quali sono le varianti non sostanziali

Interventi realizzabili in aree tutelate senza bisogno di autorizzazione paesaggistica ex DPR 31 del 22/3/2017

Istruzioni per la raccolta di cartongesso nelle piattaforme per la raccolta differenziata

Modulo per comunicazione cambio Direttore Tecnico con autorizzazione in corso di validità

Oneri istruttori

Istruzioni

Calcolo 

Per pagamento oneri in favore di ATO:  https://pagamentinlombardia.servizirl.it/pa/changeEnte.html?enteToChange=UDAPM&redirectUrl

Fidejussione

Si fa presente che l'entità della fidejussione viene indicata all'interno dell'atto autorizzativo, secondo lo schema di calcolo sotto riportato.

Schema-tipo

Calcolo

 

Studi e relazioni

Ultimo aggiornamento: 15 March 2024
Data creazione: 07 July 2016

In questa sezione:

Siti tematici

Info

URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico

  •  Numero Verde: 800.88.33.11
    - dal lunedì al giovedì:
      10.00-12.00 / 14.00-16.00
    - venerdì:
      10.00-12.00
  • Chiedilo all'URP 
  •  Pec
  •  Peo
  • Apertura al pubblico martedì e giovedì solo su appuntamento da richiedere tramite:
    - Chiedilo all'URP 
    - Numero Verde: 800.88.33.11